La valle dell' Itata

Subito dopo aver attraversato la catena montuosa costiera, prima di sfociare nell'Oceano Pacifico, i due fiumi Ñuble e Itata si uniscono in uno solo. I due grandi fiumi hanno così formato, durante il loro lungo viaggio verso il mare, una striscia abbondante di terra con estese piantagioni di pini e innumerevoli vigneti; una vasta valle di straordinaria bellezza. E' la Valle Itata, una delle più ricche valli nel sud del Cile. La vallata si estende al nord per più di 100 chilometri dalla città di San Carlos ed al sud fino a Bulnes costituendo una parte essenziale della provincia Ñuble, VIII Región del Cile.

I fiumi Ñuble e Itata, che con il loro corso negli anni hanno nutrito ed arricchito il terreno, hanno fertilizzato notevolmente la valle. I terreni sono molto diversi tra di loro: terriccio, sabbioso, rossiccio.

 

Già nel periodo coloniale, la valle era famosa per gli ottimi vini che erano noti in tutto il paese.

 

L'ampio territorio dalle diverse caratteristiche ha permesso una vasta diversificazione nelle varietà dei vini ed in alcuni casi anche da una stessa vite.

 

Il fattore principale dell'alta qualità dei vini della valle è il clima che durante il periodo di maturazione il tempo offre condizioni ottimali con giornate calde di 30 gradi e notti fresche dove le  temperature possono scendere fino a 10 gradi. Ciò permette alle uve una maturazione lenta, determinando un punto di forza notevole distinguendo i vini dell'Itata da quelli del nord del paese. I vini dei vigneti, che si estendono in questa valle lungo il parallelo 37°, hanno un carattere unico e sono molto apprezzati dagli amanti del vino in Europa ed in Nord America.

 

Tutti questi fattori insieme alle mani meticolose dei coltivatori e produttori hanno reso la regione una delle miglior regioni vinicole del Cile. Qui nella valle del Itata, la tradizione del periodo coloniale continua e sviluppa i vini più raffinati del paese.